giovedì 29 luglio 2010

RITRATTO METICCIO



Si chiamava Amilcare, ed era l'incrocio fra un volpino ed un barboncino.
Ho detto "era" perchè Amilcare è purtroppo scomparso alcuni mesi fa, avvelenato da qualche essere, non umano, che probabilmente prova soddisfazione a compiere azioni così crudeli e meschine.
Questo ritratto è stato il regalo di compleanno della sua padrona, che così potrà ricordarlo per sempre in una delle sue espressioni più dolci e simpatiche.

3 commenti:

Giada ha detto...

Hai detto bene, qualche essere non umano. Purtroppo vedo che tutto il mondo è paese, tant'è che la stessa esperienza l'ho vissuta anch'io, con i miei gatti, che pur non dando fastidio a nessuno sono stati oggetto in passato della cattiveria altrui. Quindi capisco che dolore può essere stato... E' bellissimo il ritratto che hai fatto di Amilcare, è di una precisione davvero ammirevole. Un bacione

Cicabuma ha detto...

Che carino che era Amilcare...
Immagino la gioia e anche la commoziuone della sua compagna umana quando ha ricevuto questo regalo.
Hai colto l'espressione simpatica e furbetta alla perfezione.
Ieri sul fiume ho raccolto molti sassi. Vorrei provare a dipingerli. Se ho problemi ti chiederò consiglio, ma sono certa che eviterò animali pelosi... non sono così capace come te!!!
Un bacio
Francesca

PAOLA ha detto...

@Giada: Il problema è più diffuso di quanto sembra. Credo in sostanza che l'uomo sia l'unico essere vivente che tragga piacere nell'infliggere dolore a se stesso e alle altre specie, e questo dovrebbe farci riflettere: con tutte le cose belle che possiamo fare e produrre, cadiamo poi in basso con azioni come queste (e molte altre, beninteso!). Grazie mille per i tuoi complimenti!
@Francesca: grazie mille anche a te! Penso davvero che possa essere stato un bel pensiero per la sua padrona, considerato anche come è successo...
Mi fa piacere se cominci a dipingere e a cimentarti con nuove tecniche, ma per la pittura su sassi a tutto tondo io non sono proprio ferratissima (come vedi non ne ho mai fatti). Se vuoi chiedere ad una vera maestra vai sul sito di Ernestina (http://sassiaparte.blogspot.com); anche lei dipinge benissimo il pelo, ma proprio su sassi come quelli che hai raccolto tu. Dai un'occhiata, e comunque se hai bisogno, io sono sempre qui, lo sai. Spero che per il resto vada tutto bene... Un abbraccio e buon lavoro!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Chi lavora con le mani è un operario, chi lavora con le mani e la testa è un artigiano, chi lavora con le mani, la testa e con il cuore è un artista. SAN FRANCESCO D'ASSISI